Campanello senza fili: montaggio

Il wireless consente facilmente di montare vari dispositivi senza effettuare alcuna azione invasiva.

Già abbiamo visto quanto sia pratico usare il wireless alimentato da semplici pile alcaline e a bottone colllegato a un sensore di movimento per crearsi un facile kit antifurto, montare dei sensori magnetici o una luce. In questo articolo vediamo il campanello wireless.

Nella scelta del campanello senza fili bisogna distinguere principalmente due modelli: tradizionale con pulsante oppure automatico.

Campanello wireless

Il campanello senza fili è formato, come per tutti i dispositivi wireless, di due elementi: un ricevitore e un trasmettitore alimentati da batterie (alcaline e/o a bottone) o in taluni casi, solo il ricevitore alimentato da rete e installabili grazie a un pratico nastro biadesivo.

Il trasmettitore del campanello wireless va installato all’esterno del luogo dove si desidera montare. E’ fornito di pulsante, consente di selezionare la suoneria preferita tra quelle disponibili ed ha integrato lo spazio per l’inserimento di una targhetta.

Il ricevitore va installato all’interno del luogo, non eccessivamente distante tenendo in considerazione eventuali ostacoli che potrebbero interferire nella comunicazione.

Campanello automatico

Questa è una scelta spesso utilizzata nei negozi, nei laboratori artigianali e in qualunque luogo dove non sia possibile avere la presenza fissa di qualcuno.

Differentemente dal campanello tradizionale, il campanello automatico attiva una suoneria o un messaggio solo nel momento in cui qualcuno si trova all’interno dell’area rilevata dal sensore di movimento.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.