Collegare un interruttore bipolare illuminabile a una presa

Dopo aver visto come montare un interruttore unipolare illuminabile, usato per comandare un punto luce, il quale si occupa di interrompere solamente la fase, adesso vediamo come collegare un interruttore bipolare, che da come si può dedurre dal suo nome interrompe, oltre alla fase, anche il neutro.

L’uso dell’interruttore unipolare può andar bene nella gestione delle luci ma non altrettanto nel comandare una presa, dove è richiesto l’uso di un interruttore bipolare il quale agisce su entrambi i poli: fase e neutro.

Collegando, col solito metodo a “ponte”, è possibile decidere di accendere o spegnere la presa. Funzione particolarmente utile per risparmiare ma anche come sistema di sicurezza.

Le prese comandate in genere si usano per lo scaldabagno (vedere la guida: Aggiungere interruttore bipolare a scaldabagno elettrico) oppure per sbrinare il frigorifero senza la necessità di privare della luce tutta la casa.

Particolare di una presa comandata.

Cosa serve?

  • Interruttore bipolare (consigliato illuminabile, e di conseguenza, una spia luminosa)
  • Filo elettrico da 2,5 mmq
  • Forbice elettrica
  • Cacciavite a cricchetto magnetico o a punta punta

Montaggio di una presa comandata

Staccare la luce, rimuovere la placca, estrarre il supporto e togliere il tappo copriforo inserendo l’interruttore bipolare.

Si può notare la presenza di due coppie di morsetti:

  • I morsetti in ingresso sono posti in alto e sono caratterizzati dai numeri 1 e 2.
    Collegare il cavo di fase e di neutro proveniente dall’impianto elettrico.
  • I morsetti in uscita, sono posti in basso e indicati dalle sigle L1 e L2, dove L deriva dall’inglese Line ovvero Linea.
    Creare dei ponticelli con cavi da 2,5 mmq tra i morsetti dell’interruttore bipolare e della presa.

La messa a terra va collegata direttamente alla presa elettrica dove opportunamente segnalato dal rispettivo simbolo.

Illuminare l’interruttore bipolare

In una precedente guida abbiamo visto che ci sono 3 metodi per illuminare un interruttore unipolare mentre per illuminare un interruttore bipolare ci sono 2 metodi: spia accesa con interruttore in posizione 1 e spia sempre accesa.

Il primo metodo è quello più usato consiste nel far accendere la spia solamente quando passa corrente alla presa quindi con l’interruttore in posizione 1.
Ci sono tre varianti per eseguire questo collegamento:

  1. Collegare un cavo della spia alla fase dell’interruttore bipolare e l’altro cavo al neutro della presa.
  2. Collegare i cavi della spia ai rispettivi morsetti di neutro e fase dell’interruttore bipolare.
  3. Collegare i cavi della spia ai morsetti relativi di neutro e fase della presa.

Se, invece, si desidera avere sempre la spia accesa bisogna collegare i cavi della spia nei contatti d’ingresso dell’interruttore bipolare. In questo caso si tratta, semplicemente, di indicare costantemente la presenza dell’interruttore – ma trattandosi di un bipolare – non segnala se effettivamente stia passando corrente.

Creare una ciabatta

Col metodo visto sopra è possibile anche creare una ciabatta comandata, per farlo basta solamente creare un ponte tra le varie prese elettriche collegate.

Soluzioni esterne

Se non si desidera mettere mani all’impianto elettrico, in commercio esistono diverse soluzioni miste con multiprese comandate che comprendono prese italiane da 10A, 16A, Schuko e perfino USB.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.