Come installare un interruttore unipolare

Si chiama interruttore quel dispositivo in grado di interrompere un circuito elettrico. Può essere chiuso facendo così passare la corrente oppure aperto non consentendone il passaggio.

Esistono vari tipi di interruttori, quello adottato per l’accensione e lo spegnimento delle luci di casa è l’interruttore unipolare, il quale interrompe uno solo dei due poli: la fase.

L’interruttore unipolare differentemente dalla presa elettrica non richiede il collegamento protettivo alla messa a terra.

Inoltre, gli interruttori unipolari si possono illuminare tramite dei led 220V, a tal proposito leggere la guida: 3 metodi per illuminare un interruttore unipolare.

Prima di installare o sostituire un interruttore unipolare staccare sempre la luce, agendo direttamente sul differenziale (salvavita). In alternativa, staccare il differenziale riferito all’ambiente dove si sta eseguendo la modifica, oppure il differenziale inerente gli interruttori.

Interruttore unipolare.
Sul retro sono presenti due morsetti, in uno va a finire la fase mentre nell’altro il ritorno di lampada.

Cosa serve

Gli attrezzi necessari per installare/sostituire un interruttore unipolare sono:

  • Cacciavite
  • Forbice (preferibilmente da elettricista)
  • Filo da 1,5 mmq possibilmente di colore nero, marrone, grigio per la fase e, preferibilmente, rosso per il cosiddetto ritorno di lampada.
  • Interruttore unipolare
  • Morsetto a cappuccio (nel caso di nuova installazione)

NOTA: Nel caso in cui l’impianto non sia stato realizzato a norma, rispettando i colori dei cavi, tramite un cacciavite cercafase è possibile scoprire dove stia passando la corrente elettrica. Il funzionamento è semplice: la punta del cacciavite tocca il rame del filo e il pollice tocca la parte superiore del cacciavite, se la lampadina – presente all’interno – si accende significa che si tratta della fase.

Come cambiare interruttore

Quando si decide di installare un interruttore è importante conoscere quale serie per impianti civili comprare. Infatti un errato acquisto potrebbe risultare non compatibile con l’impianto di casa propria.

Da sinistra a destra: interruttore unipolare, del cavo da 1,5 mmq, una cacciavite cercafase e una forbice da elettricista.

Nel caso di sostituzione dell’interruttore effettuare i seguenti passaggi:

  • Staccare la luce,
  • Rimuovere la placca,
  • Svitare le viti e rimuovere il supporto,
  • Togliere il vecchio interruttore,
  • Inserire il nuovo interruttore, collegando negli appositi morsetti il filo della fase dell’impianto elettrico (generalmente di colore nero , grigio o marrone) e il ritorno di lampada (spesso di colore rosso). I cavi possono essere anche invertiti.

Diversamente, qualora si stia effettuando il collegamento a un lampadario c’è qualche step in più da compiere:

  • Staccare la luce,
  • Usare un morsetto a cappuccio per collegare il neutro (cavo di colore blu) dell’impianto elettrico al neutro del lampadario,
  • Collegare la fase che proviene dalla scatola di derivazione in uno dei due morsetti dell’interruttore unipolare, preferibilmente nel morsetto contrassegnato dalla lettera L di Line (dall’inglese Linea).
  • Collegare uno dei fili provenienti dal lampadario nell’altro morsetto del frutto, preferibilmente in quello contrassegnato dal numero 1.

Anche in questo caso i fili non seguono alcun ordine specifico, tuttavia, è consigliabile collegare il cavo della fase nel morsetto identificato dalla lettera L (iniziale dall’inglese Line) e il cavo, cosiddetto, ritorno di lampada nel morsetto identificato dal numero 1.

Da notare che ogni morsetto presenta due contatti ciò consentirebbe di aggiungere perfino una presa Italiana da 10 A (leggere la guida: Collegare una presa italiana da 10 Ampere vicino a interruttore), o, comunque derivare una fase per ulteriori connessioni.

Videotutorial

Lessico elettrico

In questa guida si possono notare alcuni termini legati all’elettricità, quali:

  • Frutto/Modulo: qualsiasi elemento (interruttore, presa, pulsante, deviatore, invertitore ecc.) montato sulla scatola elettrica.
  • Scatola elettrica: contenitore che include uno o più frutti. Può essere a incasso o esterna e si differenzia oltre che per moduli (numero di frutti inseribili) anche per formato (rettangolare, quadrata, cilindrica).
  • Scatola di derivazione: un punto di ripartizione dell’impianto elettrico di casa.
  • Conduttore elettrico: il filo elettrico usato per far scorrere la corrente. Spesso è abbinato al colore che ne identifica la caratteristica e al diametro per l’uso. Il colore giallo-verde indica la messa a terra, il blu per il neutro e il nero, il grigio o il marrone per la fase. Lo spessore da 1,5 mmq è usato per gli interruttori, mentre quello da 2,5 mmq per le prese.
  • Ritorno di lampada: il filo che proviene dal lampadario. Non è altro che il ritorno di fase.
loading...

4 pensieri su “Come installare un interruttore unipolare

  1. salve.
    sto tentando di capire come fissare un interruttore per una lampada da tavolo. Non capisco quale filo – va – dove. Essendoci solo due collegamenti nell’interruttore, non capisco quale filo vada collegato alla lampadina e quale al cavo che va alla presa.

    Dalla lampadina e dal cavo della presa partono il marrone (fase) e quello blu. Quindi ho 4 cavi che raggiungono l’interruttore, ma nell’interruttore ci sono solo 2 inviti per i cavi…
    grazie

    manrico

      1. un interruttore a filo unipolare ha due inviti ; uno per la fase ed uno per il neutro, giusto?
        dalla lampadina parte un cavo con la fase ed il neutro.

        aprendo l’interruttore a filo scopro 2 buchi per infilarci la fase ed il neutro. ok, ci infilo i 2 cavetti che partono dalla lampadina. ma poi la fase ed il neutro che arrivano dalla presa che matterò a muro?
        non voglio intervenire sulla presa a muro , togliere la scatola ecc…

        1. L’ultima parte consiste nel procurarsi una spina italiana da 10 A, svitarla e collegare nei rispettivi poli laterali il filo della fase e del neutro (va ignorato il polo centrale che fa riferimento alla messa a terra). Ne abbiamo parlato ampiamente nella guida: Come fare il montaggio di una lampada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.