Interruttore a chiave: installazione e usi

Un interruttore a chiave è un tipo speciale di interruttore che viene usato comunemente come misura di sicurezza o alternativa all’interruttore tradizionale.

Attenzione! Prima di compiere qualsiasi operazione staccare sempre il dispositivo dalla corrente elettrica. Inoltre, all’interruttore a chiave, vanno collegati fili dello stesso polo e non di polarità opposte altrimenti nel momento in cui girate la chiave fate scatenare un cortocircuito!

Interruttore a chiave, l’alternativa

Se infatti volete dare un tocco di originalità alla lampada di casa potete sostituire il tipico interruttore a filo con l’interruttore a chiave.

Il collegamento è identico, bisogna tagliare in due parti il filo della fase (colore marrone) e collegare ogni estremità al rispettivo polo dell’interruttore a chiave. D’ora in poi anziché premere l’interruttore vi basterà girare la chiave, come fate per avviare la macchina!

Interruttore a chiave, la sicurezza

Chi frequenta le biblioteche avrà notato, che nella maggior parte dei casi, nei case dei computer è presente un interruttore a chiave. Differentemente dall’uso alternativo visto nel precedente paragrafo, qui l’uso dell’interruttore a chiave – piuttosto in uso nei computer degli anni ottanta – rappresenta una misura di sicurezza. Infatti, nonostante il computer sia fornito anche del tradizionale pulsante, per poterlo accendere bisogna inserire la chiave e girarla.

Il collegamento è simile a quello visto in precedenza.

Aprire il case, individuare i cavi del pulsante power e tagliare il cavo rosso in due parti, ognuna delle quali andrà collegato al polo dell’interruttore a chiave.

Adesso prima di premere il pulsante power bisognerà verificare di aver girato la chiave.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.