Caricabatteria usb per macchina, quale scegliere?

Dopo aver visto Come leggere l’etichetta di un caricabatteria usb, Installare un caricatore usb da incasso e Leggere l’etichetta del Power bank oggi ci occupiamo di come scegliere il caricabatteria usb per macchina.

Questa presa di corrente potrebbe essere già presente nelle vetture più recenti tuttavia potrebbe avere caratteristiche non soddisfacenti al caricamento di uno o più device.

Inoltre è importante non confondere la presa di corrente, priva di caricabatteria usb, con la porta usb dell’autoradio, la quale fornisce una tensione e una corrente nettamente inferiore al caricamento del dispositivo.

Leggere l’etichetta

Nella scelta di un caricabatteria usb per auto bisogna osservare i dati della tensione, misurata in Volt (simbolo V) e della corrente, misurata in Ampere o nel sottomultiplo MilleAmpere o ancora espressa – nel caso delle batterie e dei power bank in MilleAmpereperora – (simbolo A, mA o mAh) in ingresso e in uscita.

La Tensione

Considerando che l’automobile funziona in tensione continua, la presa accendisigari può generare una tensione continua che può arrivare fino a un massimo di 12 o 24 V che vengono convertiti in base al caricabatteria usb collegato.

Per collegare smartphone, tablet, iPhone, iPad, navigatori satellitari, macchine fotografiche, smartband, smartwatch, console portatili, ebook reader, videocamere, action camere,  e altri piccoli dispositivi è sufficiente una tensione in uscita di 5 V differentemente da aspirapolveri e minicompressori che richiedono una tensione da 12 V.

La Corrente

Per quanto concerne l’intensità di corrente d’uscita, essa può andare da pochi mA, tipicamente 500/700 fino a un massimo di 2.4 A.

Comunque è fortemente consigliato di non superare i valori del caricatore usb originale fornito col prodotto da ricaricare.

Interfaccia

Oltre a tensione e corrente bisogna considerare anche il numero di porte usb che il caricatore può alimentare e verificare, anche in questa circostanza, i valori di tensione e di corrente d’uscita disponibili. Infatti tali valori non necessariamente devono essere uguali ma potrebbe capitare di avere una porta usb con una corrente da 1 A e una seconda dove è possibile avere 2.4 A.

 

Esistono anche caricabatterie usb da auto con più di due porte, ciò ovviamente comporterà a un aumento di consumo della batteria del veicolo (maggiori Watt consumati).

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.