Aggiungere interruttore bipolare ad alimentatore USB

Già in passato ci siamo occupati di come montare un alimentatore USB, dapprima quello con una sola porta da 1A e, poi, quello con ben due porte in grado di erogare fino a un massimo di 2A; adesso, invece, vediamo come proteggere il nostro alimentatore USB aggiungendo un interruttore bipolare, caratterizzato dai numeri 0 (spento) e 1 (acceso).

Un interruttore bipolare è in grado di interrompere sia la fase sia il neutro differentemente dal tipico interruttore per le luci che interrompe solamente la fase. In questo modo siamo sicuri che non passa alcuna corrente, proteggendo il dispositivo da eventuali sbalzi di tensione e risparmiando sui consumi.

Il montaggio di un interruttore bipolare su un alimentatore USB è un’operazione semplice.

Sommario

Che cosa serve?

  • Interruttore bipolare della serie civile in uso
  • Forbice da elettricista
  • Due cavi da 2,5 mmq, blu per il neutro e nero o marrone per la fase*
  • Giravite cercafase
  • Lampadina per interruttore (facoltativa, solo nel caso in cui desiderate illuminarlo quando si accende)

*in alternativa usare del cavo dello stesso colore ma differenziato tramite nastro isolante blu (neutro) e nero (fase).

Prima di iniziare staccare la luce!

Collegamento dell’interruttore bipolare con l’alimentatore USB

Una volta rimossi placca, supporto e copri foro, incastrare l’interruttore bipolare.

Sul retro sono presenti quattro morsetti, i primi due rappresentano la fase e il neutro in ingresso mentre gli altri due le rispettive uscite.

Pertanto:

  • Nel primo inserire la fase, dove c’è il numero 1.
  • Nel secondo inserire il neutro, dove c’è il numero 2.
  • Nel terzo (dove c’è la scritta L1) – che rappresenta la fase in uscita – inserire che va nel rispettivo morsetto della line dell’alimentatore USB.
  • Nel quarto (dove c’è la scritta L2) – rappresenta il neutro in uscita – inserire un ponticello che va nel rispettivo morsetto dell’alimentatore USB (indicato dalla lettera N).

NOTA: Sia l’interruttore bipolare sia l’alimentatore USB NON necessitano di alcun collegamento alla messa a terra.

Il retro di un interruttore bipolare.

Illuminare l’interruttore bipolare

Potrebbe risultare utile aggiungere una lampadina che si accende solamente quando la posizione dell’interruttore sia su 1 (acceso).

Ci sono tre varianti per eseguire questo collegamento:

  1. Collegare un cavo della spia alla fase dell’interruttore bipolare e l’altro cavo al neutro della presa.
  2. Collegare i cavi della spia ai rispettivi morsetti di neutro e fase dell’interruttore bipolare.
  3. Collegare i cavi della spia ai morsetti relativi di neutro e fase della presa.

Aggiungere presa bipasso

Considerando che le scatole standard montate, oggigiorno, negli impianti civili sono le rettangoli 503 che consentono di collegare fino a tre frutti è possibile aggiungere una presa bipasso, in grado di collegare qualsiasi dispositivo con spina da 10A o da 16A (per le spine Schuko sarà necessario un adattatore).

La procedura è la medesima vista sopra con la variante che, dato il numero esiguo di ponticelli sulla porta USB, il collegamento va fatto tra l’interruttore bipolare e la presa bipasso e da quest’ultima si creano due ponticelli con l’alimentatore USB.

NOTA: La presa bipasso necessita, inoltre, del collegamento alla messa a terra (cavo giallo-verde) da inserire nel morsetto centrale.

Interruttore bipolare che comanda una presa bipasso e un alimentatore USB da 2A con due porte.

Combinazioni con le prese

Infine, con una scatola 503 (3 frutti), dedita alle prese, possiamo fare le seguenti combinazioni, avendo a disposizione: prese bipolari, prese 10A, prese Schuko, prese Multistandard, alimentatori USB a 1 e 2 porte, interruttori bipolari e copri foro.

La presa da 10A, generalmente, è usata vicino a un’interruttore per bassi consumi.

La presa bipasso supporta sia i 10A sia i 16A.

La presa Schuko, detta anche universale, supporta spine italiane da 10A, 16A e le tedesche. Occupa 2 frutti.

La Multistandard è come la Schuko, tuttavia quando non è inserita una spina tedesca si può usare per due prese 10A.

L’alimentatore USB da incasso eroga tensione continua da 5V, usata nella maggior parte delle batterie di smartphone e tablet. La corrente può variare da 1A a 2A.

Un interruttore bipolare è in grado di interrompere sia il neutro sia la fase.

Un copri foro non è altro che un frutto che ricopre lo spazio vuoto.

Opzionalmente, come abbiamo visto nel paragrafo Illuminare l’interruttore bipolare è possibile aggiungere una lampadina.

  • 1 presa bipolare + 2 copri foro [configurazione standard]
  • 2 prese bipolari + 1 copri foro
  • 3 prese bipolari
  • 1 presa bipolare + 1 presa 10A + 1 copri foro
  • 2 prese bipolari + 1 presa 10A
  • 1 presa 10A + 2 copri foro
  • 2 prese 10A + 1 copri foro
  • 3 prese 10A
  • 2 prese 10A + 1 presa bipolare
  • 1 presa Schuko + 1 copri foro
  • 1 presa Schuko + 1 presa bipolare
  • 1 presa Schuko + 1 presa 10A
  • 1 presa Multistandard + 1 copri foro
  • 1 presa Multistandard + 1 presa bipolare
  • 1 presa Multistandard + 1 presa 10A
  • 1 alimentatore USB (con 1 porta) + 1 interruttore bipolare + 1 copri foro
  • 1 alimentatore USB (con 2 porte) + 1 interruttore bipolare + 1 copri foro
  • 1 alimentatore USB (con 1 porta) + 1 interruttore bipolare + 1 presa bipolare
  • 1 alimentatore USB (con 2 porte) + 1 interruttore bipolare + 1 presa bipolare
  • 1 alimentatore USB (con 1 porta) + 1 interruttore bipolare + 1 presa 10A
  • 1 alimentatore USB (con 2 porte) + 1 interruttore bipolare + 1 presa 10A
  • 1 presa bipolare + 1 interruttore bipolare + 1 copri foro
  • 2 prese bipolari + 1 interruttore bipolare
  • 1 presa bipolare + 1 presa 10A + 1 interruttore bipolare
  • 1 presa 10A + 1 interruttore bipolare + 1 copri foro
  • 2 prese 10A + 1 interruttore bipolare
  • 1 presa Schuko + 1 interruttore bipolare
  • 1 presa Multistandard + 1 interruttore bipolare


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.