Capire la bolletta della luce e come tagliare i costi

Comprendere la bolletta della luce può consentire un intervento tempestivo al risparmio.

Staccare la spina degli elettrodomestici in stand by.

La bolletta della luce è formata dalle seguenti voci:

  • Spesa per l’energia
    È il consumo effettivo di energia che si consuma, dai kWh consumati dipendono, in parte anche altre voci.
  • Spesa per il trasporto dell’energia elettrica e la gestione del contatore
    All’interno sono presenti tre sotto voci: quota fissa, quota potenza e quota energia.
    Anche in questo caso consumando meno Kwh si riduce il costo della quota energia.
  • Spesa oneri di sistema
    Include gli oneri generali relativi al sostegno delle energie rinnovabili e alla cogenerazione ed altri oneri.
    Riducendo il consumo di Kwh diminuisce il costo per gli oneri di sistema.
  • Accisa sull’energia elettrica
    L’accisa è un’imposta indiretta basata sulla quantità consumata. Il valore fissato per il 2019 è di euro 0,22700 kWh.
  • IVA
    L’imposta sul valore aggiunto è del 10% e viene applicata a tutte le voci viste sopra.
  • Canone Tv
    La bolletta include anche la quota fissa mensile di 9 euro per l’abbonamento alla tv. È essente da IVA.

In breve consumando meno energia elettrica si riduce la spesa per l’energia, la quota energia della spesa per il trasporto dell’energia elettrica e la gestione del contatore, gli oneri di sistema e di conseguenza le imposte relative all’accisa e all’iva.
Non è possibile ridurre la quota fissa e la quota potenza (quest’ultima, in realtà si potrebbe fare richiedendo una diminuzione, considerando, però che la potenza tipica di un’abitazione civile corrisponde a 3 kW).

Consigli per risparmiare

Oltre alla possibilità di cambiare gestore è possibile moderare i costi, nei seguenti modi:

  • Usare lampadine a led anziché lampadine a risparmio energetico o peggio ancora a incandescenza.
  • Spegnere tutti i dispositivi che consumano in modalità stand by, ad esempio: tv, decoder, ricevitori satellitari e per il digitale terrestre, lettore dvd o videoregistratori.
  • Quando si usa il climatizzatore evitare di lasciare porte e finestre aperte, ciò comporta un maggior consumo.
  • Evitare di lasciare a lungo aperto lo sportello del frigorifero e/o del freezer.
  • Far lavorare la lavatrice sempre a pieno carico.
  • Acquistare un Wattometro per avere una stima affidabile dei watt consumati in tempo reale.
  • Scegliere l’addebito diretto sul conto corrente anziché il pagamento con bollettino postale.
  • Liberarsi del televisore, poi richiedere l’esenzione dall’abbonamento tv.
    È possibile, legalmente, continuare a vedere la tv fornendosi di un buon pc, senza sintonizzatore, e di un’adeguata connessione internet.
  • Aderendo al programma fedeltà è possibile ottenere sconti sulla bolletta e/o su prodotti/servizi di terzi.
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.