Collegare una presa telefonica RJ11

Lo standard telefonico RJ11 ha sostituito definitivamente le vecchie e ingombranti prese tripolari. Il collegamento di una presa per la telefonia fissa è piuttosto semplice, bisogna prima procurarsi un cacciavite e appunto una presa RJ11.

In questa guida si spiega come installare ex novo una presa RJ11 ma la stessa può essere usata anche per sostituire la vecchia tripolare, in quest’ultimo caso però bisognerà acquistarne una dalle dimensioni compatibili con lo standard tripolare.

Le prese RJ11 si distinguono per il tipo di montaggio: ad incastrare o avvitare e per il numero di morsetti. 

Nel caso in cui sia presente in casa un solo telefono basterà collegare il doppino, ovvero i due fili del gestore telefonico che entrano dentro casa ai morsetti centrali, che corrispondono ai numeri 3 e 4 qualora si tratti di una presa RJ11 a 6 morsetti oppure 2 e 3 nel caso in cui si ha a disposizione una presa RJ11 a 4 morsetti.

Collegare prese telefoniche in parallelo

Per collegare altre prese telefoniche in parallelo è necessario, oltre al doppino che andrà collegato, nella parte finale, sempre ai morsetti centrali, di un numero sufficiente di filo che andrà ponteggiato tra i morsetti liberi. Insomma come avviene per l’elettricità basta fare dei ponticelli tra i morsetti di una presa e dell’altra.

Pregio o difetto, a secondo del punto di vista, del collegamento in parallelo è dato dalla possibilità di ascoltare contemporaneamente una telefonata in corso da più postazioni.

In passato era possibile anche collegare prese telefoniche in serie.

Filtro

Qualora oltre al telefono fisso in casa fosse sia presente anche un modem/router è essenziale collegare in tutte le prese telefoniche dell’appartamento un filtro adsl. Esso si presenta con due uscite, una che andrà a finire sul telefono fisso e l’altra direttamente sul modem.

L’assenza di un filtro adsl provoca disturbi alla linea telefonica e può causare la perdita della connessione dovuta a una telefonata in entrata.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.